1. Home
  2. /
  3. Gin Time
  4. /
  5. REGALARE UNA BOTTIGLIA DI GIN, COME SCEGLIERE QUELLA GIUSTA?

REGALARE UNA BOTTIGLIA DI GIN, COME SCEGLIERE QUELLA GIUSTA?

Onda Lunga
20 settembre 2019
Immagine Notizia

Un’occasione speciale richiede un regalo personalizzato.

 

Donare a qualcuno una bottiglia di gin è sicuramente l'idea regalo migliore per chi è già un gin lover, ma come essere sicuri di fare un bel regalo personalizzato?

 

I gin lover si dividono in tante tipologie; vediamone alcune così da aiutarvi nella scelta giusta:

 

  • Il super-espertone. Ama il gin da quando anni fa lo comprava nei duty free degli aereoporti “perchè in Italia a parte due bottiglie non arriva una mazza di interessante”. Ha sempre guardato storto chi da dietro il banco cercava di rifilargli un gin tonic fatto con gin commerciali e per lui la Spagna era come la Mecca. E' incontentabile e l'unica soluzione apparente è quella di creargli un gin personalizzato, tarandolo sui suoi gusti, per esempio scegliendo alcune botaniche in comune coi suoi gin preferiti.

 

  • Il wine lover. Ha sempre annusato ogni singolo calice con gli occhi chiusi e l'aria estasiata e ha conquistato legioni di fanciulle raccontando le impercettibili differenze tra le varie Cru di Bordeux. Ha portato questo approccio competente e un po' pedante anche nel gin e ora racconta delle inconfondibili note aromatiche della rosa canina tipiche dei gin baltici. Per lui un gin complesso, magari con un passaggio di invecchiamento in botte.

 

  • Il mago della cottura a bassa temperatura. Per lui la grigliata è diventata una religione. Possiede ogni tipo di aggeggio per misurare la temperatura interna della carne e si sveglia all'alba per gestire ogni fase della preparazione del perfetto pulled pork. Affumica solo con legno di melo, ma ha capito che serve una bevanda corroborante che lo sostenti nelle lunghe ore accanto al fuoco. Per lui un gin fresco, agrumato, ma di corpo che possa accompagnare le lunghe ore di veglia e anche il primo magnifico boccone.

 

  • Il bio. Attento all'ambiente, inorridisce giustamente alla vista di un gin tonic servito con la cannuccia di plastica. Indossa sandali tedeschi e usa solo maglie in cotone naturale e rifugge ovviamente tutti i luoghi modaioli dove si servono cocktail. Per lui consigliamo uno dei  sempre più diffusi gin biologici e un kit di botaniche essicate per guarnire il suo gin tonic (rigorosamente senza cannuccia).

 

  • Il modaiolo. Per lui andare in vacanza significa sfrenata vita notturna e taggarsi e instagrammarsi eni luoghi più cool. Il gin tonic è da sorseggiare rigorosamente a camicia sbottonata mentre in uno spagnolo maccheronico tenta di intortare la tipa al bancone. Date un’occhiata alle sue foto delle vacanze e regalategli una delle bottiglie che vedete dietro il bancone. Otterrete eterna gratitudine con una punta di malinconia. #fashiongin

 

  • Il party animal. E' l'anima della festa e non è raro che sia l'organizzatore delle serate più riuscite. Non molto attento ai marchi o ai singoli sapori merita una bottiglia di gin di alta qualità da sorseggiare con pochi ma buoni amici alla fine di una serata memorabile.

 

  • Il collezionista. Per lui ogni cosa è da catalogare e classificare. Tutte le scaffalature di casa sono occupate da oggetti raccolti durante una vita da accumulatore seriale. Da bambino arrivava addirittura a non scambiare le figurine, pur di non perdere un pezzo della sua collezione. Per lui consigliamo un gin in edizione limitata con botaniche rare e stagionali e ovviamente il numero di serie oppure un gin personalizzato che porti il suo nome per aggiungere un pezzo davvero unico alla sua collezione.

 

  • Il viaggiatore. Ha scalato con gli Yak le montagne del Nepal, si è fatto il bagno con gli elefanti nelle risaie Thailandesi e ha pescato salmone nelle gelide acque dello Yukon. Per lui un gin italiano per ricordargli che viviamo in uno dei più bei paesi del mondo

 

  • LA Gin lover. Sempre più donne sono gin lover. Bevono gin con passione e competenza, abbandonando in massa il vituperato gin lemon a favore di un più utile e bilanciato gin tonic. Per lei un gin ricco di sfumature aromatiche e complesso che ben descrive l'animo femminile.

 

  • L'astemio. Con lui la battaglia è persa, ma un ottimo gin dal gusto rotondo e con una scarsa percettibilità dell'alcol può avvicinarlo gradualmente a questo mondo.

 

Una cosa è certa, al mondo siamo tutti diversi, e a ciascuno piace essere e sentirsi UNICO.

 

Ovviamente potremmo acquistare un buono regalo oppure un kit personalizzato da gin tonic o un vero e proprio set, ma nulla può sorprendere di più di una bottiglia pensata appositamente per il destinatario del dono.

 

Cosa di meglio quindi se non regalare una bottiglia che potrà personalizzarsi lui stesso?
E' il sogno di ogni GIn Lover, e noi siamo qui apposta per realizzarlo... e farti fare una figura pazzesca con il miglior regalo del mondo!

 

Ecco quindi la soluzione perfetta, regala un buono de IlTuoGin.it acquistandolo a questo linksarà un'esperienza indimenticabile!

Condividi Share